28 Maggio 2019

Cappella San Giorgio

È luogo per la riflessione, meditazione e preghiera personale, per la celebrazione della liturgia delle ore e per la celebrazione dei Sacramenti della Riconciliazione e dell’Eucarestia.

Ai giovani del Convitto si chiede di essere anzitutto pensanti, capaci di interrogarsi davanti ai grandi enigmi dell’esistenza, pronti a mettersi in discussione, interrogando e formando la propria coscienza nella costante tensione all’unità della persona, nelle sue diverse, reciproche e complementari dimensioni, nella prospettiva di una convinta, motivata e appassionata adesione di fede personale ed ecclesiale.

Il dialogo, il confronto, il linguaggio della ricerca e dell’interrogazione permettono il progressivo cammino nella formazione spirituale.

L’ispirazione cristiana del Collegio domanda di dare centralità alla Parola di Dio e all’Eucaristia come luogo privilegiato di incontro con Dio, valorizzando alcuni significativi momenti dell’anno: inizio dell’Anno Accademico, il ricordo dei defunti, il Natale, il mese della Pace, le Ceneri, la Quaresima, la Pasqua, la festa di S. Giorgio, la Pentecoste, il giorno del ringraziamento nella chiusura dell’A.A.